Perché si formano le rughe?

Perché si formano le rughe?

Cosa sono le rughe e perché si formano?

Le rughe non sono altro che cambiamenti nell’aspetto della pelle provocati dall’invecchiamento e dalla mimica facciale.

Le rughe si formano a causa del processo di invecchiamento dell’organismo, ma anche, precocemente, in seguito a cattive abitudini.

Il motivo più diffuso della formazione delle rughe è l’eccessiva e/o inappropriata esposizione ai raggi solari, ovvero l’abbronzatura (anche attraverso l’uso di lampade abbronzanti).

Se la pelle non fosse esposta all’azione dei raggi UVA e UVB, le prime rughe si presenterebbero solo… dopo i 60 anni.

Altre cause della formazione precoce di rughe sono sono una scorretta alimentazione, il fumo, le diete drastiche, un’inadeguata cura della pelle, l’abbassamento del livello di ormoni, uno stile di vita stressante, l’aria condizionata, un’eccessiva e involontaria mimica facciale e perfino la posizione della testa durante il sonno. Infine, anche fattori genetici possono influire sulla formazione delle rughe.

Quando si manifestano le prime rughe?

Le prime rughe iniziano a comparire tra i 25 e i 30 anni. Inizialmente si notano le linee tra il naso e la bocca, quelle intorno agli occhi e sulla fronte. Generalmente esse sono il risultato della frequente ripetizione delle medesime espressioni facciali, da cui il nome: rughe di espressione.

Con l’età, le fibre di elastina e di collagene, componenti principali della struttura fibrosa del tessuto connettivo e indispensabili per un’adeguata tensione della pelle, diventano più deboli.

Radicali liberi e tossine distruggono le fibre di collagene e contemporaneamente nell’organismo si abbassa il livello delle sostanze (a.e. rame, vitamine A, C, E) che ne stimolano la naturale produzione. Il risultato di questi processi è flaccidezza, disidratazione e ruvidezza della pelle, la formazione di rughe e la perdita del naturale colorito.

Collagene, elastina e cheratina sono le proteine che costituiscono la base del tessuto che sostiene la pelle, conservandone l’adeguata tensione, idratazione, elasticità e tonicità. A partire dall’età di 25 anni, la pelle dell’uomo comincia lentamente a perdere queste caratteristiche, proprio come i muscoli perdono la forza e le ossa s’impoveriscono di calcio. Tutti questi sintomi dell’invecchiamento umano sono dovuti al progressivo deficit di collagene solubile, la cui biosintesi con l’età diventa sempre più lenta.

Dopo i trent’anni, praticamente in ogni uomo le ghiandole sebacee e sudoripare iniziano ad atrofizzarsi e la pelle perde gradualmente la propria naturale idratazione divenendo man mano più flaccida.

Compaiono le rughe. I radicali liberi, le tossine e l’enzima chiamato collagenasi distruggono le fibre proteiche, mentre nell’organismo si abbassa il livello dei microelementi e delle vitamine che stimolano la naturale produzione di collagene da parte dei fibroblasti e dei condrociti.

La circolazione di collagene nell’organismo continua, ma più avanza l’invecchiamento, più i processi degenerativi pregiudicano i naturali processi di sintesi, sopratutto del collagene solubile, essenziale per il mantenimento dell’elasticità della pelle e che, grazie alle sue capacità di legare acqua, regola la facoltà della pelle di restare tesa e tonica.

Quando invecchiamo, le ghiandole sebacee e sudoripare, il cui compito era quello di fornire alla pelle l’umidità e il sebo necessari, si deteriorano e cessano gradualmente di funzionare. Questo fa sì che la pelle perda la propria elasticità e umidità e conseguentemente diventi secca favorendo l’insorgere delle pieghe. Inoltre, diminuisce il collagene, che mantiene la pelle del viso e del corpo in buone condizioni.

La mancanza di collagene causa la flaccidezza dei tessuti, il doppio mento, le rughe sul collo, intorno alle labbra e agli occhi (“zampe di gallina”), le borse sotto gli occhi e così via. Il deterioramento di collagene e di altri tessuti è dovuto ai radicali liberi, prodotti principalmente dall’azione solare, dallo smog e in generale da sfavorevoli condizioni ambientali.

Come prevenire la formazione delle rughe?

Innanzitutto è necessario evitare di abbronzarsi in modo eccessivo. Se non possiamo fare a meno di esporci ai raggi solari cerchiamo di proteggere il viso usando creme con filtri adeguati. Indossando occhiali da sole con lenti più grandi proteggeremo la pelle intorno agli occhi (è molto delicata ed è lì che si formano le prime rughe).

Per dormire, usiamo cuscini di fibra morbida. Non dimentichiamo anche di bere molta acqua. Assumiamo vitamine A, B, C, E, micro e macro elementi come magnesio, coenzima Q10, calcio, zinco, cromo, selenio.

Applichiamo il gel Collagene Naturale COLWAY il quale stimola notevolmente i fibroblasti alla produzione del collagene. Il Collagene Naturale è estremamente efficace nel combattere le rughe di ogni tipo come testimoniano ricerche indipendenti.

Il Collagene COLWAY non contiene nessun tipo di colorante o profumo. E’ composto esclusivamente da: proteine anallergeniche, acqua, stabilizzatori e acido lattico. Per le molte persone allergiche alle centinaia di componenti di creme, gel e balsami vari, questo prodotto sarà l’unico che potranno usare quotidianamente.

un caro saluto!

PS. ti invito a scaricare il mio pdf gratuito sulle creme a destra —>

Ci vediamo su Facebook!

logo
Isabella Zmigrodzka – Mantegazza
Cosmesi Bio-Collagene
Sales and Marketing Expert

Mobile: +39 329 79 06 792

http://bio-collagene.com

Latest post: Che cosa sono i parabeni? — Che cosa sono i parabeni?   I Parabeni sono un gruppo di composti chimici che sono ampiamente usati come conservanti, soprattutto nei co…
  Like · Comment · Share Cosmesi Bio-Collagene page on Facebook     Like

 

, , , , , ,

Leave a Reply