Come scegliere una crema giusta per la tua età

Come scegliere una crema giusta per la tua età

HA00422Gli scienziati che effettuano ricerche sulla pelle confermano che essa può esser definita come un vero e proprio miracolo della natura.

Si estende su di una superficie di circa 2 metri quadrati e svolge funzioni molto importanti per la nostra salute e la nostra vita. Per esempio: protegge i delicati organi interni contro i danni provocati da agenti esterni come sostanze nocive ed infettive, accumula e fornisce acqua, grassi e sostanze nutritive. Si rinnova ogni mese permettendo alle cellule epiteliali più giovani di raggiungere lo strato superficiale, trasmette gli stimoli esterni al nostro sistema nervoso, li trasforma in caldo, freddo, dolore…

Possiamo definirla come il principale sistema di allarme/avvertimento del nostro corpo. Blocca, per esempio, la penetrazione dei raggi solari nocivi e protegge da virus e batteri. Sulla pelle si trova la manifestazione di molte malattie, dello stress, dell’alimentazione sbagliata, sottoforma di infiammazioni, eczema, brufoli, colorito alterato – arrossamento o, al contrario, colorito pallido. La pelle liscia e rosa è bellissima perché sana. Bisogna prenderne sempre cura.

Saper abbinare la crema giusta ed efficace per la tua età.

Gli esperti e i professionisti della bellezza sono “spietati”. Affermano: “Avrai l’aspetto che ti sei guadagnato”

Nel prendere cura della tua bellezza la cosa più importante è prevenire e rallentare i processi di invecchiamento cutaneo con la scelta di prodotti adeguati e appropriati secondo la fascia d’età a cui si appartiene.

Come scegliere questi prodotti cosmetici per avere la pelle bella a 20, 30, 40 o 50 anni?

È molto importante saper scegliere bene i cosmetici di uso quotidiano per la tua pelle. Il suggerimento migliore che posso darti è quello di seguire le linee guida dei professionisti e non le pubblicità o la moda. Attenzione però: basarsi solo sull’unico criterio dell’età può essere sbagliato e può anche generare malintesi. Se non sei sicura sul tipo di crema sul quale far ricadere la tua scelta leggine bene la descrizione e la composizione e chiedi aiuto all’estetista di fiducia. Osserva con cura la tua pelle e cerca di riconoscere le sue esigenze. Per esempio: una ventenne, dopo una lunga esposizione al sole o al solarium, potrebbe avere bisogno di un prodotto ricco di sostanze nutritive che di solito sono riservate per le pelli mature. Non aver paura di sovraccaricarla, la pelle assorbirà dalla crema solo le sostanze di cui ha veramente bisogno.

20 / 25 anni

La pelle ha un bel colorito rosa, è liscia, radiosa e morbida. Le cellule si rinnovano regolarmente, la microcircolazione sanguigna avviene senza problemi e le fibre di collagene ed elastina sono forti e compatte. Come effetto ottico osserviamo una pelle liscia e senza rughe. Solo con il microscopio si può già osservare dove le rughe appariranno in futuro. A 25 anni, in media, incomincia il processo di rilassamento delle fibre collageniche. Possiamo osservare che la pelle perde tensione e incomincia a mostrarsi a volte un po’ spenta. I problemi possono derivare anche da stress, affaticamento, malattie o semplicemente cure sbagliate o non adatte. La pelle incomincia ad essere più grigia, ispessita, non assorbe più i cosmetici con la stessa facilità di prima. Il fumo è un grande nemico della circolazione e l’alcool dilata i vasi sanguigni, anche se consumato in piccole quantità. Una dieta povera di Vitamina A, C ed E ed invece ricca di zuccheri e grassi fa sì che la pelle perda luminosità.

Che cosa “desidera” la pelle di una ventenne?

Un aspetto fondamentale è la buona detersione del viso. Struccarsi bene la sera e lavare bene il viso al mattino. Un latte detergente o un gel detergente può essere risciacquato con acqua, preferibilmente minerale o bollita. Per la cura del viso è preferibile scegliere una marca e una linea di cosmetici sola perché i prodotti di una stessa linea sono studiati per agire congiuntamente (latte, tonico, gel, crema, etc.) L’eccessiva disidratazione della pelle è la causa principale della comparsa delle piccole rughe. È consigliabile utilizzare le creme idratanti, scegliendo quelle con una formula leggera (oil free) o, ancora meglio, i gel idratanti. La tua crema da giorno deve contenere un filtro SPF 15.

Per la notte puoi utilizzare un’emulsione delicata soprattutto se, dopo aver struccato il viso, senti la spiacevole sensazione di una pelle secca e tirata.
Incomincia ad aver cura del contorno occhi. Lì la pelle è più sottile e più esposta ad invecchiamento precoce. Una volta alla settimana non dimenticare di fare il peeling. Rimuove le cellule morte, restituisce un bel colorito e migliora l’assorbimento delle creme. Una volta alla settimana concediti una maschera profondamente idratante e nutriente, scopri quella più adatta al tuo tipo di pelle.

30 / 35 anni

La pelle diventa un po’ più spenta e grigia, le cellule cominciano a perdere la capacità di rinnovo regolare, la microcircolazione rallenta. Si può osservare la comparsa delle prime rughe più profonde, di solito quelle d’espressione. Le esigenze della pelle sono diverse e per questo bisogna concentrarsi seriamente sulla scelta giusta dei prodotti cosmetici. Non si scherza più!

Che cosa richiede la pelle di una trentenne?

La pelle si rigenera di notte, sono sicura che hai già sentito una frase simile. Quando dormi, tra la mezzanotte e le 6 del mattino in particolar modo, le cellule si dividono 10 volte più rapidamente che durante il giorno compiendo una fase cruciale del processo di rinnovamento cutaneo. Per questo motivo scegli un prodotto con la scritta esplicita: “da notte”. La crema da notte non è così ricca di sostanze protettive come filtri UV o sostanze idratanti, ma è ricca di sostanze nutritive e di complessi di sostanze che “attivano” la pelle.

Cerca quelle creme che contengono acido ialuronico e glicerolo perché restituiscono l’equilibrio idrolipidico della pelle. Scegli quelle creme che contengano antiossidanti come Vitamina A, E, C e microelementi che combattano i radicali liberi. Una buona idea sarebbe quella di prendere una crema con enzimi (in particolare il coenzima Q10), ceramidi (lipidi che costituiscono un elemento fondamentale dello strato barriera che protegge la pelle) o proteine. Le creme di ottimo livello contengono estratti botanici di altissima qualità come alghe marine, uva, tè verde, frutto di noni, centella asiatica o borragine.
– La pelle deve essere nutrita costantemente sia dall’interno che dall’esterno. Pensa seriamente di abbinare un regime alimentare ricco di antiossidanti con qualche integratore a base di aminoacidi che danno un maggior “appoggio”, rafforzano e stimolano la sintesi del collagene e dell’elastina nella pelle. Le vitamine E e C sono indispensabili!

- Non dimenticare mai il collo, decolletè e le mani che in alcuni casi, se non curate bene, possono farti sembrare più vecchia di 5 o 10 anni.

- Scegli creme, maschere nutrienti e sieri antirughe adatti. Le zone contorno occhi, contorno labbra, collo e decollété devono richiamare la tua maggiore attenzione.

- Si può osservare la comparsa delle occhiaie – a volte per cause genetiche, ma spesso anche a causa di stress, affaticamento o eccessiva esposizione al sole. Utilizza occhiali da sole che coprano bene gli occhi e la zona circostante.

- devi seriamente incominciare a stimolare le cellule che sono responsabili della produzione del collagene.

- Fai il peeling regolarmente, una pulizia scrupolosa del viso è ormai indispensabile. Non utilizzare tonici a base di alcool perché tendono a seccare la pelle.

40 /45 anni

Le ghiandole sebacee rallentano la propria attività. La pelle perde idratazione, incomincia ad essere molto sensibile alle condizioni esterne, si “rompe” più facilmente e appaiono le rughe. Le fibre di collagene si deteriorano e i muscoli del viso perdono elasticità. Nella zona delle guance e del naso si formano solchi. La circolazione sanguigna rallenta e, per questo motivo, le cellule sono poco ossigenate. La pelle diventa sottile e i vasi sanguini più marcati e visibili sulla superficie. Non spaventarti, devi accettare la sfida e combattere i segni dell’invecchiamento. La verità è che non esistono creme capaci di rimuovere le rughe già esistenti, ma possono solo ridurle efficacemente, appiattirle e rallentare il processo di invecchiamento, stimolando l’attività della pelle e delle sue cellule.

Che cosa ha bisogno la pelle di una quarantenne?

Utilizza i prodotti nutritivi e quelli che stimolano la pelle. Le creme dovrebbero contenere sostanze che permettano di intrappolare e trattenere acqua nell’epidermide. Questa è la soluzione ottimale per la pelle secca e matura.
Scegli i fondotinta che non solo idratino e proteggano, ma che rendano la pelle anche più elastica. Ricordati che sei nel periodo che precede la menopausa e le carenze di ormoni hanno un impatto maggiore sulla condizione e sull’aspetto della pelle. Lo sapevi che solo nel primo anno di menopausa le donno perdono oltre il 30% del collagene? Prova a fare qualche ricerca. Scoprirai che, proprio in questo periodo, bisogna utilizzare integratori alimentari naturali che sono studiati apposta per prolungare la giovinezza della donna. Pratica sport, se non ti piace muoverti devi provarci con tutte le forze, al limite una passeggiata veloce di 30 minuti al giorno può essere un sostituto. Ma non di meno! Non massaggiare troppo la pelle del viso per non far rilassare troppo i muscoli. Effettua regolarmente trattamenti esfolianti, sono consigliati anche i trattamenti profondi a base di acidi di frutta, preferibilmente non “fai da te”. Meglio rivolgersi ad un estetista o ad un medico estetista con esperienza. Ricordati sempre che la carenza di collagene è la principale causa dell’invecchiamento, devi utilizzare i prodotti che favoriscono la sintesi del collagene nella pelle. Per la pelle matura utilizza prodotti struccanti che contengono anche sostanze nutritive che aiutano a rinfrescare la pelle stanca e spenta.

50 / 60 anni

La pelle è sottile e fragile, non ci sono dubbi perché il suo spessore diminuisce del 5-6% ogni 10 anni.

Questo significa che una cinquantenne o una sessantenne hanno la pelle del 50% meno spessa di quella di una bambina. L’attività delle ghiandole sebacee non esiste praticamente più. Lo strato protettivo è praticamente scomparso, la pelle diventa molto secca, flaccida e ruvida. L’impalcatura fatta da collagene ed elastina non esiste più o è talmente deformata che, comunque, non riesce a sostenere la giusta tensione e la adeguata elasticità della pelle. Sul collo e sul décolleté appaiono nuovi solchi, più profondi. Sul contorno-labbra le rughe verticali sono marcate e profonde.

Di che cosa ha bisogno la pelle di una cinquantenne?

Utilizza i prodotti cosmetici che migliorino visibilmente l’aspetto della pelle matura. Per esempio: le creme che rallentano i processi di invecchiamento ormonale. In periodo di menopausa le creme che contengono i fitormoni naturali (ormoni di provenienza erbacea che possono interagire delicatamente e in modo sicuro con le cellule cutanee senza alcun rischio o effetto collaterale) possono rappresentare la scelta giusta perché sopperiscono alle carenze di estrogeni nella pelle.

La forma del viso cambia. Puoi anche incominciare ad iniettare vitamine e preparati nutritivi che aiutino a rimodellare il viso (mesoterapia). Per le macchie e la pigmentazione alterata occorre utilizzare creme o sieri “sbiancanti”. Le creme sbiancanti attualmente presenti sul mercato di solito sono ben tollerate ed adeguate per ogni tipo di pelle. Sono spesso arricchite con sostanze idratanti e nutrienti ed agenti protettivi e antiaging come le vitamine.

—————————–

LIFTING NATURALE:

www.collagene-colway.it

, , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply